Quando nascesti tu, stella lucente

Quando nascesti tu, stella lucente

Il recente romanzo di Nadia Tarantini, dal titolo evocativo Quando nascesti tu, stella lucente, si colloca nella scia della migliore tradizione della letteratura di fantascienza femminista, e in particolare di quella definita utopica o distopica. Questo filone, molto fecondo nella narrativa anglofona dagli anni ’60 in avanti, immagina mondi futuri a partire da una critica della società patriarcale e ne prefigura due tipi diversi di esiti: funesti, prevedendo società autoritarie e repressive, in cui la condizione delle donne è portata alle estreme conseguenze (cito uno per tutti il romanzo di Margaret Atwood Il racconto dell’ancella), oppure immaginando mondi redenti e pacificati grazie al prevalere dei valori femminili; caposcuola di questo filone può essere considerato il famoso Terrradilei, di Carol Perkins Gilman.

Il romanzo di Nadia Tarantini è ambientato in un luogo imprecisato del pianeta, nel 2346. La popolazione dei Galattiani, sopravvissuta ad un Grande Disastro, un evento catastrofico di cui si scoprirà la natura solo alla fine della storia, vive protetta da una grande Calotta, che li preserva dalle conseguenze dell’ invivibilità del pianeta e da quelle causate dall’imprevedibilità delle emozioni. Attraverso una serie di ibernazioni gli Scienziati hanno trovato il modo di prolungare la vita, ma da un’ibernazione all’altra viene perso per sempre un po’ del patrimonio di emozioni e ricordi delle vite precedenti. Nel momento in cui si svolge la storia, i trentenni della prima generazione dopo il Grande Disastro stanno per sottoporsi all’esperimento estremo, che li priverà del corpo e consegnerà tutti i loro circuiti cerebrali, e quindi memoria ed emozioni,  a un Cubo tecnologico. Questa è la trama a grandi linee, che però via via svela le tensioni, i conflitti latenti, le indecisioni di chi non condivide la scelta di abbandonare a una macchina corpo ed emozioni. Sotto la Grande Calotta in realtà si nascondono trame, giochi di potere, segreti. Sarà Marcela a trovare il filo segreto della storia. Non svelo come, per non sciupare il piacere della lettura e delle scoperta.

Quando nascesti tu, stella lucente, Nadia Tarantini. L’Iguana Editrice, 2017. pagine 398, € 17